Risotto al prosecco e provolone  
         
  Nella foto si vede il risotto insieme a "Tortino di branzino ai profumi dell'Adriatico"  
         
  320 g di riso Vialone nano veronese, 100 g di porro, 160 g di Provolone, 60 g di burro, 1 l di brodo vegetale o di pollo, dado, 2 dl di vino Prosecco, prezzemolo tritato, pepe, sale  
         
  Pulisci il porro, lavalo, e sbollentalo per un paio di minuti in acqua bollente, quindi sgocciolalo, taglialo a listarelle sottili e passalo in una pentola coperta a stufare nel burro, già fuso all'occorrenza. Toglilo e mettilo da parte. Nella medesima pentola fai ora tostare il riso nel burro insaporito dal porro e bagnalo poi con una quantità pari a ¾ del vino Prosecco. Lascia il tempo necessario al vino di 'ubriacare' il riso, sfuma ed inizia a versare gradualmente dei mestolini di brodo vegetale bollente sino a che la cottura del riso, che deve comunque essere al dente, lo richiede. Regola il sapore con del dado e mescola di frequente con un cucchiaio di legno. A pochi minuti dal termine, versa i porri stufati ed il Prosecco rimasto. Ricorda di scaldare leggermente il vino, evitando in tal modo di bloccare la cottura. Il risotto deve avere la giusta consistenza 'all'onda'. Aggiungi per ultimo il Provolone a dadolini e manteca velocemente. Termina il piatto insaporendo con del pepe di mulinello macinato al momento e con una spruzzata di prezzemolo tritato finemente. Servi in singoli piatti da portata preriscaldati.